Biografia
L’autore nasce a Roma il 23/12/1956 da una famiglia borghese, il papà Mario appassionato di storia e di arte in genere, la mamma Adriana casalinga, il resto della famiglia, quattro fratelli e due sorelle, impegnati, nella vita quotidiana. Mauro, imprenditore, mostra la passione per l’arte, da sempre, soprattutto per la pittura e la scultura, dedicando un periodo, della sua vita, dipingendo alcuni quadri. Appassionato di sport, dedica venti anni al calcio facendo l’arbitro, poi, la passione per la magia, la prestidigitazione e l’illusionismo. Ama esibirsi con gli amici, le sue performance sono del tutto originali e uniche. Lui è un Mago. Produttore e autore di alcune opere teatrali, tra le più importanti “Roma in piccolo” di Pino Ammendola, “Lo Sole Mio (Fratello) Raggi Artistici per Lucio” di Mauro Lo Sole, “Incanto Romano” di Edoardo Falcone, “Duse D’Annunzio Ultima fermata stazione Milano” di Barbara Amodio. La produzione del CD musicale “L’Amore è un Sogno” di Sandro Scapicchio. Promotore di alcune mostre di quadri tra le quali “La Magia dell’Animazione e Illustrazione” di Luca Luce. Autore di articoli giornalistici tra i quali “La Storia non deve finire” (Il Cantastorie) Luciano Dosi. La passione per la poesia e la letteratura, arriva negli anni novanta. Scrive il suo primo libro, “Vola Pinocchio”, aneddoti, poesie e frasi. Tante piccole fiabe sul Natale, il libro “Noi. L’Evoluzione tra Spazio e Tempo” dedicato al tempo che passa. Frasi e poesie, pubblicate sul Social “Pensieriparole”. Una canzone, “Non Vivrei” dedicata alla vita e all’amore, poi, le prime edizioni di alcuni libri (Edizioni Marzia Carocci) “Emozioni & Pensieri” e “Emozioni & Pensieri di Natale”, “Emozioni & Pensieri del collezionista di sogni”. Poesie e racconti sono presenti in alcune antologie, come nel “Il respiro delle parole” e nel “Il buio dentro e fuori di noi”. Inoltre, il libro (edizioni Pensieriparole) “Un semplice pensierio per te”. Partecipazione al lV concorso letterario “Ponte Vecchio”. Partecipazione al premio raccolta “Un ricordo con il sorriso”, prima edizione.

“Perché l’amore è la sua forza ma anche, il suo punto debole…”